Come leggere i messaggi cancellati di WhatsApp

WhatsApp è l’app di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo. Si stima che, ogni giorno, il servizio incluso nell’impero di Facebook Inc. accolga circa 1,5 miliardi di utenti, che si scambiano, in media, 60 miliardi di messaggi testuali, foto, video, audio e allegati vari. Dati che, oltretutto, risultano in continuo aumento: la community di utenti si espande giorno per giorno, in barba a una concorrenza sempre più nutrita.

LEGGI ANCHE: Internet linea fissa: rincari per TIM, Vodafone e Fastweb

WhatsApp e le continue evoluzioni

Da quando l’applicazione di instant messaging è stata acquistata da Mark Zuckerberg, è andata incontro a continue innovazioni e implementazioni tecniche, grazie alle quali essa ha potuto ribadire e rafforzare la propria leadership del settore. Tra le tante migliorie apportate dalla nuova proprietà, una delle più apprezzate è certamente la possibilità di eliminare un messaggio anche dopo averlo inviato, rendendone di fatto impossibile la lettura al destinatario (o ai destinatari se inviato su un gruppo). Ma siamo sicuri che basti cancellare un messaggio per renderlo illeggibile?

Whatsapp e i messaggi eliminati

Quando un utente si rende conto di aver scritto qualcosa di sbagliato o di sciocco o di aver sbagliato chat, è sufficiente selezionare il contenuto errato, quindi digitare l’icona del cestino e infine cliccare su elimina per tutti. In tal modo, il testo o la foto o qualunque altro tipo di contenuto viene reso, di fatto, illeggibile (anche se l’utente potrà visualizzare la dicitura messaggio eliminato). Di fatto, tale funzione si rivela un eccezionale rimedio per far sparire ogni traccia di contenuti scritti di fretta, distrattamente… o magari da ubriachi. Ebbene, sappiate che esiste un’app che permette di leggere anche i contenuti eliminati.

Notification History: per leggere i messaggi eliminati

L’applicazione che permette di leggere i messaggi eliminati si chiama Notification History. In pratica, l’app salva in automatico qualunque notifica ricevuta sul proprio dispositivo mobile in modo immediato. Ciò significa che, anche qualora un messaggio venisse cancellato dal proprio interlocutore, esso resta comunque nella memoria del device di destinazione, rendendosi leggibile.

LEGGI ANCHE: 5G in Italia, TIM lancia le prime due offerte: info e dettagli

Come scaricarlo e costo

Notification History è scaricabile gratuitamente sia su dispositivi Android che iOs. Il download è semplice, così come il suo utilizzo. Bastano pochi clic e qualche secondo per munirsi di tale utilissima funzione. Ora siete avvisati: non inviate messaggi di cui potreste pentirvi, eliminarli non basta!

Lascia un commento