Dieta di settembre: rimettersi in forma dopo l’estate

La dieta di settembre può rappresentare per molti una vera e propria esigenza: terminato il periodo di ferie, durante il quale è naturale lasciarsi un po’ andare ai piaceri del cibo e praticare meno attività fisica, al rientro a casa lo specchio, impietoso, ci ricorda che è giunta l’ora di rimetterci in sesto. Ecco allora una guida pratica per rimettersi in forma, ricordando che la seguente guida elenca solo una serie di suggerimenti e che, per strutturare un corretto piano alimentare, è necessario rivolgersi a un professionista.

LEGGI ANCHE: Fare sport in vacanza: consigli per tenersi sempre in forma

Semplicità e pasti frequenti

Soprattutto se per voi Ferragosto è stato all’insegna delle abbuffate, non è consigliabile farsi prendere dal panico abbandonandosi a drastici digiuni. Un modo semplice, ma assolutamente efficace, di rimettersi in forma consiste nel mangiare frequentemente piccoli pasti, iniziando da una colazione nutriente, procedendo con lo spuntino di metà mattinata, pranzo, merenda e una cena leggera. Per vedere i primi risultati senza troppe rinunce, si può iniziare eliminando i condimenti o, per lo meno, diminuendo le dosi.

Frutta e verdura di stagione

Come ogni dieta ipocalorica che si rispetti, anche a settembre non si può prescindere da un abbondante consumo di verdura e frutta di stagione, Per il periodo, gli alimenti più consigliati sono verdure come bietola, cavolfiore, cetriolo, cicoria e melanzana e frutta quali uva, cachi e pere, ideali per uno spuntino in tarda mattinata o a metà pomeriggio.

Pesce e carni bianche al posto della carne rossa

Il consumo di carne rossa deve essere limitato. Ciò vale per chi ha deciso di intraprendere un regime alimentare controllato e, in generale, come sana abitudine di vita. Decisamente più consigliabile è il consumo di pesce e di carni bianche, possibilmente senza esagerare con spezie e sale, preferendo magari un filo in più di olio extravergine d’olive, un alimento preziosissimo e re assoluto della nostra dieta mediterranea.

Bere molta acqua

Altro precetto che dovrebbe essere sempre valido è quello di bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno. Gli eccessi delle vacanze hanno riempito l’organismo di tossine che devono essere espulse. Il consumo di acqua è il modo più immediato e naturale per farlo, ed è anche un alleato prezioso per combattere la calura che, anche nel mese di settembre, rappresenta una minaccia per la nostra salute. Il consiglio è di bere prima ancora di avvertire i morsi della sete, evitando la disidratazione.

LEGGI ANCHE: Cosa mangiare in estate: i cibi consigliati e quelli da evitare

L’importanza dell’attività fisica

Ovviamente, la dieta da sola non basta: terminato il break estivo, è il momento di rimettersi sotto con lo sport. Le attività fisiche più adatte a recuperare il peso forma sono quelle che permettono di mixare nel modo giusto sforzo aerobico e anaerobico. La corsa è sempre uno sport indicato, badando bene di praticarlo lontano dalle ore più calde, per evitare vari tipi di scompensi e di irritazioni cutanee; al footing potete accompagnare, semplicemente, esercizi da fare a corpo libero: addominali, flessioni, piegamenti, ecc., per ridare tonicità ai propri muscoli.

Lascia un commento