Svezia: no al fumo nei luoghi aperti al pubblico dal 2019

Cambiamenti in vista in Svezia per quanto concerne il fumo in pubblico. Da luglio 2019, infatti, sarà vietato fumare in tutti i luoghi all’aperto come parchi giochi e banchine delle stazioni ferroviarie. Lo ha approvato il Parlamento Scandinavo e rappresenta una vera novità ed un passo in avanti per la lotta al tabagismo.

Svezia: no al fumo nei luoghi all’aperto

Ciò che era già nell’aria è diventato realtà. Dal 1 Luglio 2019 sarà assolutamente vietato fumare all’aperto in Svezia. Lo ha deciso il Parlamento il 13 Dicembre e la proposta di legge è stata approvata con 142 voti favorevoli e solo 120 contrari. Si tratta di una legge decisamente innovativa: sarà vietato, infatti, accendersi una sigaretta dei giardini pubblici, nelle stazioni ferroviarie, nei ristoranti all’aperto e anche nei luoghi vicino all’ingresso delle zone per fumatori.
L’obiettivo della legge, oltre a contrastare lo sviluppo di fumo passivo, è quello di eliminare totalmente l’utilizzo della sigaretta entro il 2025, sviluppando quindi un Paese più libero da questo vizio.

Svezia: quanto è sviluppato il vizio del fumo

In verità non è la Svezia il Paese con il più alto tasso di fumatori. È l’Est Europa, infatti, a contenere un numero molto più alto di dipendenti della sigaretta. Al primo posto c’è la Bielorussia, dopo la Macedonia, l’Albania ed anche la Cina.
La Svezia, invece, detiene solo 10 milioni di persone che si dichiarano fumatori con una certa regolarità. Parliamo quindi di circa il 10% dell’intera popolazione.

Lascia un commento