Cashback di Natale: come funziona il Bonus Bancomat

Il 28 novembre 2020 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto attuativo che regolamenta il rimborso sui pagamenti elettronici. Il Bonus Bancomat è una manovra economica varata dal Governo per incentivare i consumi e i pagamenti elettronici e, proprio per tale ragione, è stato definito anche Cashback di Natale. Ma come funziona e chi ne potrà usufruire? Ecco cosa sapere.

LEGGI ANCHE: Che cos’è l’ISEE: come funziona, come calcolarlo

Cashback di Natale: come funziona

Il cashback di Natale consiste in un rimborso effettuato direttamente sul conto corrente di chi effettua un acquisto nel periodo considerato. L’accredito sarà garantito a quanti pagheranno la transazione tramite pagamento elettronico. Dunque non solo chi paga tramite bancomat, ma anche i versamenti tramite app come ad esempio Satispay o PayPal saranno inclusi nella manovra. Si tratta di un provvedimento che si pone un duplice obiettivo: incoraggiare i consumi durante il periodo di Natale e, allo stesso tempo, contrastare l’evasione fiscale limitando l’utilizzo di denaro contante.

Rimborsi sui pagamenti elettronici: le tempistiche

L’incentivo sarà attivo dall’8 dicembre 2020, in concomitanza con le celebrazioni della Festa dell’Immacolata. Il versamento del rimborso, come detto gestito tramite pagamento diretto su conto corrente, verrà gestito su base semestrale: ogni sei mesi, l’utente si vedrà accreditato l’importo maturato. L’iniziativa sarà testata nel mese di dicembre ed entrerà a regime a partire dal 1° gennaio 2021.

A quanto ammonta il Bonus

Il cashback di Natale garantisce un rimborso del 10% delle spese effettuate tramite bancomat o carta e fino a un massimo di 3.000 euro complessivi nel corso di un anno.

Come aderire all’iniziativa

Per aderire al piano di incentivi voluto dal Governo, occorre scaricare l’app IO ed effettuare l’iscrizione, compilando i campi richiesti con i relativi dati. A quel punto, l’applicazione traccerà tutti i pagamenti eseguiti a mezzo elettronico dall’utente, calcolando in tempo reale l’ammontare del cashback raggiunto. L’iniziativa partirà in modo sperimentale e nel mese di dicembre sarà sufficiente effettuare 10 pagamenti elettronici di qualunque importo per attivare il cashback. La soglia massima calcolata sarà pari a 150 euro. Ciò significa che anche per cifre superiori a tale importo, il cashback accumulato sarà pari al 10% di 150 euro, ovvero 15 euro. Il rimborso di dicembre sarà eseguito a febbraio 2021.

LEGGI ANCHE: Che cos’è il PIL: come si calcola, a cosa serve

La procedura di attivazione

Una volta scaricata l’app IO, verrà richiesto di effettuare il login tramite il PIN della CIE (Carta d’Identità Elettronica) o il proprio SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale) e di associare l’account a un sistema di pagamento elettronico. L’applicazione richiederà l’IBAN del conto corrente verso cui erogare il rimborso; è possibile indicare anche più sistemi di pagamento e la cifra raggiunta sarà cumulata in un unico calcolo. Nella manovra è stato inserito anche il super cashback, un premio di 1.500 euro (che nel 2021 potrebbe arrivare a 3.000 euro) destinato ai primi 100 mila cittadini che avranno speso di più attraverso forme di pagamento tracciabili nel periodo considerato.

Lascia un commento