Global Competitiveness Report 2019: Italia 30a economia al mondo

L’Italia è la trentesima economia più competitiva al mondo e guadagna una posizione rispetto alle rilevazioni dell’anno scorso. Il Belpaese si attesta però all’ottavo posto per ciò che riguarda il settore turistico. A rivelarlo è lo studio biennale del Global Competitiveness Report 2019, sviluppato e pubblicato annualmente dal WEF (World Economic Forum) e che prende in considerazione la competitività delle economie nazionali di 141 Paesi nel mondo.

LEGGI ANCHE: Che cos’è lo spread è perché è così importante?

Gli USA solo secondi

Il report annuale sulla competitività delle economie nazionali ha riservato non poche sorprese, soprattutto nelle posizioni di vertice. Rispetto al 2018, infatti, vi è stato un avvicendamento in testa alla classifica: gli Stati Uniti non sono più la nazione che può contare sull’economia più competitiva al mondo, scalzata a sorpresa dalla città-stato di Singapore. Le sorprese, però, non finiscono qui, dato che a completare il podio troviamo il territorio autonomo di Hong Kong, in queste settimane balzato agli onori della cronaca mondiale per via delle violente proteste che stanno animando la località, che si oppone al controllo sempre più stringente da parte della Cina. L’anno scorso, Hong Kong si collocava al settimo posto.

La top ten e le variazioni annuali

Come detto, il Global Competitiveness Report 2019 ha sorpreso in molti e diverse sono state le sorprese. Svizzera e Giappone, rispettivamente quinta e sesta, hanno perso una posizione rispetto all’anno scorso, venendo scalzate dall’Olanda, che è ora la quarta economia più competitiva al mondo. Vero e proprio crollo invece per la Germania, che scivola di quattro posizioni fino al settimo posto complessivo, davanti a Svezia (+1), Regno Unito (+1) e Danimarca, stabile in fondo alla top ten. Di seguito le prime dieci posizioni:

  1. Singapore (+1)
  2. USA (-1)
  3. Hong Kong (+4)
  4. Olanda (+2)
  5. Svizzera (-1)
  6. Giappone (-1)
  7. Germania (-4)
  8. Svezia (+1)
  9. Regno Unito (+1)
  10. Danimarca (-)

LEGGI ANCHE: Come consumare meno benzina in auto: 7 trucchi per risparmiare carburante

Italia al 30° posto

L’Italia, come detto, è stata inserita in trentesima posizione nella classifica delle economie più competitive al mondo, scalando di un posto rispetto al 31° del 2018. Consola però che il Belpaese si confermi come una delle super-potenze globali in ambito turistico: siamo infatti l’ottavo Paese più competitivo per ciò che riguarda il segmento Travel & Tourism, così come l’anno precedente, dietro a Spagna, Francia, Germania, Giappone, Stati Uniti, Inghilterra e Australia e davanti a Canada e Svizzera. Nello specifico, l’Italia è settima per ciò che concerne le risorse naturali e quarta per patrimonio culturale, ma rallentata dallo scarso sostegno all’imprenditorialità (110° posto) e dai prezzi troppo alti (129° posto).

Lascia un commento