Apple compra Shazam: un affare da 400 milioni di dollari

È ufficiale: Apple ha acquistato Shazam, la famosa applicazione di riconoscimento musicale, per una cifra vicina ai 400 milioni di dollari. Un acquisto milionario per l’azienda di Cupertino che ha battuto in poco tempo la concorrenza di Snap, casa madre di Snapchat, da tempo interessata all’azienda londinese.

Un matrimonio milionario

La notizia era nell’aria da tempo ed è ufficialmente arrivata. La Apple ha deciso di acquistare l’applicazione Shazam per circa 400 milioni di dollari. Una cifra davvero molto bassa per il mercato Hi Tech: l’applicazione musicale, solo nel 2015, era valutata per circa un miliardo di dollari.

Ma cos’è Shazam? Semplicemente un’applicazione che viene utilizzata per il riconoscimento di brani musicali. Shazam utilizza un microfono che registra in pochi secondi la base di una canzone in riproduzione. Successivamente questa impronta digitale viene confrontata con circa 11 milioni di campioni presenti nel database dell’app. Ciò permette di identificare il titolo della canzone che si sta ascoltando.

Perché proprio Shazam?

Quest’app è stata fondata in Inghilterra nel lontano 1999. Da lì, la scalata al successo è stata strepitosa. Solo nel 2012, l’applicazione vantava la presenza di 200 milioni di utenti al giorno in 200 paesi del mondo. Numeri che da subito hanno fatto gola all’azienda di Cupertino. L’acquisto detiene anche una logica di risparmio: ogni qualvolta viene utilizzato Shazam, Apple paga una commissione per il trasferimento dell’utente su ITunes o su Apple Music per la proposta di acquisto di brani musicali. Per il Wall Street Journal, ciò ha influenzato l’acquisto digitale per circa il 10% degli utenti.

La reazione della Apple

Apple, dal canto suo, è molto soddisfatta dell’acquisto: «Siamo entusiasti del fatto che Shazam e il suo talentuoso team si uniranno a Apple», ha fatto sapere l’azienda della Mela. C’è da crederci: l’applicazione ha chiuso l’anno scorso con un fatturato di circa 46 milioni di dollari. Un vero affare per il colosso di Tim Cook. Ma come sfrutterà Apple questo acquisto milionario? Certamente qualcosa cambierà. Staremo a vedere.

Lascia un commento