Come aggiustare cuffie malfunzionanti: riparazione del cavo

Chi di noi non si è trovato a fare i conti con cuffie danneggiate che rendono spiacevole la riproduzione del suono? La necessità di aggiustare cuffie malfunzionanti, in effetti, è un’eventualità per niente rara dato che, quasi sempre, il problema della scarsa qualità sonora dipende dal danneggiamento dei cavi, una componente molto esposta a usura e, di conseguenza, particolarmente sensibile al malfunzionamento. Invece di rubare di soppiatto le cuffie di amici e parenti al primo segno di malfunzionamento, però, potete imparare a riparare il guasto e ora vi spiegheremo come fare!

LEGGI ANCHE: Notebook non si accende? 5 modi per rimediare a casa tua

Aggiustare le cuffie rotte: individuare prima il problema

Per prima cosa, occorre individuare il punto esatto in cui il cavo è disturbato. Per trovare il problema, si flette il filo durante l’esecuzione di un audio e si fa scorrere la piega lungo tutto il cavo. Il guasto su cui intervenire dovrebbe corrispondere alla frazione del cavo in cui il suono torna ad essere pulito durante la flessione. Verificate che sia solo uno il punto interessato dell’intervento ripetendo l’operazione lungo tutto il cavo della cuffia.

Rimuovere la guaina

Una volta certi di aver individuato il punto che necessita della riparazione, si procede alla rimozione della guaina che cinge il cavo della cuffia. Per effettuare l’intervento si consiglia di utilizzare una pinza apposita o, in alternativa, delle forbicine, badando bene di procedere con la massima cautela, per evitare ulteriori danneggiamenti. Rimuovete la guaina per almeno 2 cm in prossimità del guasto.

Esaminare le condizioni del cavo

Rimossa la guaina, occorre prendere visione delle condizioni del cavo. Se questi non è spezzato, occorre tagliarlo a metà, in modo da poter esaminare in che stato versano i filamenti metallici. Eventuali sfilacciamenti devono essere rimossi aiutandosi con le forbici o con una tronchesina.

LEGGI ANCHE: Cellulare non si carica? Ecco come rimediare in modo pratico

Riparare i fili

Le cuffie sono composte da due cavi, rispettivamente, dell’auricolare destro e di quello sinistro e di colore rosso e verde. Essi presentano un rivestimento in rame che, una volta rimosso, permette di intervenire per ricomporre i fili elettrici. Questi devono essere tenuti separati, facendo attenzione a non intrecciarli fra loro. Inserite un tubo termoretraibile, quindi intrecciate i fili tra loro facendo in modo che i colori restino separati e, in seguito, saldateli uno ad uno con un accendino. Lasciate scivolare il tubo fino al punto appena aggiustato. Una volta posizionato, lasciate le cuffie al sole o asciugatele con un phon in modo da rendere il cavo ben saldo intorno al tubo.

Lascia un commento