Come rimanere svegli per studiare: dritte furbissime!

A breve avrete un esame universitario e state cercando delle strategie su come rimanere svegli per studiare di notte? Diciamocelo: la notte non è certamente il momento migliore in cui mettersi sui libri poiché si è spesso troppo stanchi e poco concentrati per memorizzare capitoli e nozioni. Tuttavia, nel caso in cui siate studenti lavoratori o comunque non abbiate tempo di aprire i libri di giorno, ecco come rimanere svegli per studiare senza correre il rischio di addormentarvi.

LEGGI ANCHE: Quali sono le lauree magistrali? Corsi di laurea a ciclo unico

Come rimanere svegli per studiare: via con la caffeina

La caffeina fa bene? Non si  sa. Senza dubbio è una sostanza altamente eccitante e che fa certamente rimanere svegli. È un metodo che più classico non si può, insomma. Bevete caffè, thè e tutte le bevande che posseggono questa sostanza al loro interno, ma abbiate cura di farlo con moderazione. Non solo la caffeina produce effetti per tutta la notte, ma alla lunga stanca se bevuta in modo eccessivo.

Come rimanere svegli per studiare: studiare camminando

Un altro segreto per rimanere svegli a studiare è farlo camminando in lungo e largo per la stanza. Fare movimento vi aiuterà a tenere sveglia e lucida la mente, senza correre il rischio di addormentarvi. Se non ci riuscite, provate a fare un po’ di esercizi fisici come addominali e stretching durante le pause dallo studio, in modo da tener attivo il vostro cervello.

Come rimanere svegli per studiare: non studiate MAI a letto

C’è chi preferisce il letto per studiare durante la notte. Ebbene, non c’è niente di più sbagliato. Non solo stare stesi concilia il sonno ma non aiuta nemmeno a concentrarvi. Meglio rimanere seduti vicino alla scrivania, per scrivere e leggere molto meglio.

Come rimanere svegli per studiare: non mangiate troppo pesante a cena

Mangiare pesante a cena produce stanchezza e voglia di dormire. Ebbene, cercate di mangiare qualcosa di più leggero come verdure ed insalate. Sono assolutamente banditi i carboidrati, già di per sé difficili da digerire e smaltire, soprattutto se siete a dieta. Meglio qualcosa di nutriente e di energetico per tirare fino a tarda notte senza addormentarvi.

LEGGI ANCHE: Lauree per lavorare all’estero: le facoltà più richieste

Come rimanere svegli per studiare: concedetevi il giusto riposo

Volete rimanere svegli a studiare? Ebbene, fatelo, ma abbiate cura di non fare l’alba e di andare comunque a letto a riposarvi. L’organismo ha ogni giorno estremo bisogno di dormire e recuperare energie e stando svegli per troppo tempo risulta davvero difficile che accada. A prescindere che abbiate tempi strettissimi per quanto concerne lo studio, non trascurate la vostra salute che è da sempre la cosa più importante.

Lascia un commento