App e strumenti per organizzare il lavoro e risparmiare tempo

Liberi professionisti, manager, team leader sanno benissimo come l’organizzazione delle attività e del tempo di lavoro siano un aspetto fondamentale per ottimizzare i tempi e migliorare l’efficienza delle prestazioni. Ormai da diversi anni, il mondo digitale rappresenta una risorsa inestimabile nel facilitare l’organizzazione del lavoro, fornendo strumenti utili, intuitivi e, molto spesso, gratuiti. Ne abbiamo scelti 5: i 5 strumenti gratuiti che rendono più agevole l’organizzazione del lavoro.

LEGGI ANCHE: Come ottimizzare lo Smart Working: consigli per il lavoro da remoto

1. Trello

Trello è un gestionale disponibile in versione desktop e mobile che permette di organizzare i task, le riunioni, i file e di calendarizzare attività e compiti. Il punto di forza di Trello, disponibile in tutte le funzionalità più importanti in modalità gratuita, sta nella possibilità di creare cartelle condivise tra gli utenti e aggiornabili in tempo reale online. Si tratta di uno strumento semplice da utilizzare è che si contraddistingue per la sua struttura minimale, perfetta per l’organizzazione delle attività lavorative in autonomia o in team.

2. Asana

Asana è un tool gratuito fino a 15 profili; è una soluzione pensata per facilitare l’organizzazione dei team di lavoro. Il sistema permette di creare team all’interno dell’organigramma aziendale, di assegnare ad essi dei progetti, a loro volta strutturabili in task più specifici. Asana è uno strumento di project management creato per la gestione condivisa di progetti aziendali, particolarmente apprezzabile per la sua linearità strutturale.

3. Google Drive

Per molte aziende, Google Drive rappresenta uno strumento ormai imprescindibile. Il cloud di Google collegato alla gmail offre nella sua versione basic 15 Gb di memoria, ma non solo. Attraverso Google Drive è possibile creare cartelle condivise con altri utenti gmail, creare da zero file nei formati del pacchetto office, inserire commenti nei file, creare cartelle e sottocartelle. Drive presenta una vastissima serie di vantaggi, tra cui la possibilità di modificare i file e di permettere la visualizzazione delle modifiche in tempo reale agli altri utenti autorizzati, oltre alle preziose funzioni di archivio e di backup.

4. Evernote

Spesso può capitare di fare confusione con i compiti assegnati solo perché non sono stati presi appunti in modo puntuale. Evernote è un’app sviluppata con l’intento di fare da blocco di appunti disponibile in ogni momento tramite smartphone. Non solo, l’applicazione permette anche di caricare file in molteplici formati, creare liste delle cose da fare, condividere i propri appunti con altri utenti e sincronizzarli con tutte le altre app.

LEGGI ANCHE: Come comportarsi ad un colloquio: ecco come ottenere il posto dei tuoi sogni

5. Wunderlist

Wunderlist è un’applicazione semplicissima da utilizzare e facilmente sincronizzabile con altri dispositivi mobile, tablet e desktop. La funzione dell’applicazione è quella di permettere la creazione di liste, siano esse elenchi di task da svolgere al lavoro o liste della spesa da condividere con i propri famigliari o inquilini. Anche Wunderlist consente la condivisione delle informazioni con altri utenti, ma soprattutto dispone di una funzione attraverso cui è possibile gerarchizzare le liste in cartelle e sottocartelle.

Lascia un commento