Addobbi di Natale 2019: mode, tendenze e colori

Natale 2019 è alle porte e, come da tradizione, tra pochi giorni le abitazioni diventeranno un trionfo di led e luminarie, a impreziosire balconi e prospetti domestici. Ogni anno, si sa, la ricorrenza viene salutata da nuovi trend, colori di tendenza, materiali che vanno per la maggiore. Ecco qual è la moda Natale 2019, tra novità e vecchi classici.

LEGGI ANCHE: Black Friday 2019 e Cyber Monday: inizio, date e cosa sapere

Colori Natale 2019: le novità

Ad ogni Natale, alcuni colori vanno per la maggiore, mentre altri finiscono nel dimenticatoio. Quest’anno, sotto il profilo cromatico, abbiamo davvero tante alternative, alcune inedite, tutte piuttosto particolari. A farle da padrone saranno i cosiddetti colori baby come il rosa e l’azzurro. Le sfumature di rosa saranno tutte molto gettonate, soprattutto per ciò che riguarda l’abbellimento dell’albero: fucsia e viola sono le grandi novità del Natale 2019, ma attenzione anche alla comparsa del nero, come colore secondario a dare risalto a quelli più sgargianti.

Colori Natale 2019: i classici

Se siete della vecchia scuola, probabilmente non avrete particolare interesse ad assecondare le mode. In questo caso, inutile ricordare che i colori tipici del Natale sono l’oro (legato alla simbologia di Gesù Bambino), il rosso (che comunica calore e accoglienza), il bianco (emblema di purezza) e l’argento (allegoria di rinascita). Scegliendo uno o due di questi colori, è impossibile sbagliare!

Materiali: il legno si fa strada

Per ciò che riguarda la scelta dei materiali, per l’albero, ma anche per le decorazioni esterne da parete, il 2019 lancia con decisione l’utilizzo del legno. Si tratta di una scelta adatta a chi opta per scelte minimal, che si contraddistingue per la linearità e lo stile elegantemente asciutto. Le decorazioni di design in legno sono chic, ma anche evocative: il legno è il materiale lavorato da San Giuseppe, infaticabile falegname.

Fai-da-te e riciclo creativo

Natale 2019 rilancia anche le scelte di carattere etico. Il fai-da-te, che sia realmente prodotto in casa o acquistato da artigiani professionisti e non, si configura come una possibilità molto in voga e che si discosta dalla visione puramente consumistica della festività. Ancora meglio sono gli accessori ottenuti tramite il riciclo creativo, reinventando nuove funzioni per oggetti non più utilizzati o costruendo da zero i propri addobbi modellando materiali diventati desueti.

LEGGI ANCHE: Alimentazione e cultura: ecco perché in compagnia mangiamo di più

Decorazioni commestibili

Un altro trend è quello che rifiuta l’utilizzo di meri ornamenti, da deporre nello stanzino già dal 7 gennaio, per poi dimenticarsene fino al dicembre successivo: le decorazioni commestibili ci tengono compagnia durante i giorni di festa e appagano la nostra gola quando è ora di tornare alla vita di sempre: bastoncini di caramella, cioccolatini, biscotti sono una soluzione dolcissima per dare colore all’ambiente!

Lascia un commento