Colori di moda Natale 2020: le decorazioni di tendenza

Natale 2020 è alle porte: non resta che organizzarsi! Come ogni anno, scatta la corsa alle nuove decorazioni natalizie che, esattamente come impone la logica della moda, si rinnova, portando in dote novità e tendenze, da conoscere, assecondare… o ignorare per fare a gusto proprio! Quali sono gli stili e i colori di moda a Natale 2020? Ecco le decorazioni più glamour di questo strano, strano Natale!

LEGGI ANCHE: Come vestirsi all’ultimo dell’anno: 5 consigli fashion

Gli evergreen: rosso, verde e oro

Il Natale non può prescindere da tre colori, presenti sempre, a prescindere da mode e tendenze: il rosso, il verde e l’oro. Mai come quest’anno, però, non possiamo che consacrare il verde come colore simbolo della festa. Il motivo è presto detto: il verde è simbolo di speranza, di rinascita, di rinnovamento, di natura e di ciclicità. Lo sappiamo, Natale 2020 è completamente diverso da quelli che lo hanno preceduto e mai come ora si vive il desiderio di andare avanti, ripartire e cambiare attitudini. Verde è il colore per eccellenza del Natale 2020! Non rinunciate però al rosso, simbolo pregnante di ogni Natale e, prima ancora, cromia da sempre associata alle grandi incoronazioni di papi e regnanti. Così come l’oro, uno dei tre dono dei Re Magi nonché icona di ricchezza, d’animo, non di portafoglio.

Bianco: il colore della purezza

Anche il bianco è un colore simbolo delle festività natalizie: bianco come la neve e come la purezza, suggestioni e valori che animano da sempre il nostro immaginario natalizio. Come il verde, anche il bianco quest’anno assume una valenza più forte, diventando espressione di resilienza, desiderio di andare oltre e di ripartire. Il bianco comunica tutto perché si lascia coprire, colorare, personalizzare, interiorizzare.

Contrasti e nuove tinte: la tendenza del Natale 2020

Entrando nel merito delle tendenze di moda per Natale 2020, questo sarà l’anno dei forti contrasti cromatici, almeno per chi ha voglia di osare. Quest’anno, la moda detta un’estetica che fa forte uso di colori su sfumature di rosa e fucsia, accostate a colorazioni classiche come oro e bianco. Ciò vale sia per gli addobbi esterni che per le decorazioni dell’albero.

Stile cozy: comfort e praticità

Lo stile cozy si riferisce a un approccio che tende verso la praticità, il comfort e il relax. Associato al concetto di moda natalizia, esso si declina in decorazioni che optano per tessuti morbidi come la lana e il pile, stoffe per addobbare divani, sedie e centrotavola, candele profumate, colori caldi per le luci interne ed esterne, luci soffuse e accessori che richiamano al fascino della natura come il legno, la frutta di stagione, le pigne. L’idea è di creare un ambiente rilassante, confortevole, lento, accogliente.

Addobbi all’insegna della sostenibilità

Il verde non è solo il colore della speranza, ma, in un’accezione più concreta, quello della sostenibilità. Il Natale eco-compatibile si traduce in scelte a sostegno dell’ambiente, una tendenza che si conferma in auge ormai da diversi anni: e allora via con addobbi ‘plastic-free’, naturali, riciclabili, possibilmente artigianali, in modo da abbracciare anche scelte di consumo di tipo etico. Per coerenza, occhio anche al tipo di carta che scegliete per incartare i regali: optate per quella biodegradabile, evitate quella sintetica… e date spazio a sfumature di verde, bianco e marrone legno!

LEGGI ANCHE: Cosa mettere sotto la tuta da sci: vademecum per chi va in vacanza in montagna

Natale in versione Nordica

Una tendenza che invece si è fatta largo in modo prepotente proprio in questo 2020 è quella del Natale in stile nordico. I richiami alle terre della scandinavia, all’atto pratico, si attua attraverso colorazioni tenui, in cui il bianco e l’oro fanno da padrone. I materiali tendono verso le stoffe, la lana e il legno; l’utilizzo di decorazioni handmade renderà tutto ancora più magico, raffinato e fashion! E per completare il quadro e renderlo degno dei paesaggi della Scandinavia, ci sta alla perfezione un richiamo alle more e ai mirtilli, magari per la realizzazione di centrotavola, ghirlande o per l’immortale vischio.

Lascia un commento