Come consumare meno benzina in auto: 7 trucchi per risparmiare carburante

Vi siete mai chiesti come consumare meno benzina quando siete alla guida della vostra auto? Probabilmente sì, dato che la voce di spesa del carburante grava sull’economia di moltissimi consumatori, specialmente coloro che utilizzano il mezzo proprio per raggiungere il posto di lavoro. Il consumo di carburante, sia esso benzina, diesel o altra alimentazione, può essere fortemente limitato senza troppi fastidi applicando alcune semplici accortezze. Ecco alcuni ‘trucchi’ per abbattere le spese e gli sprechi.

LEGGI ANCHE: Macchina meno costosa in Italia: le 5 più convenienti

1. Guidare in modo fluido

Il primo e più noto consiglio per abbattere i consumi di carburante è di guidare in modo fluido. Ciò significa che mantenere una velocità costante, evitando accelerazioni e frenate improvvise, permette di mantenere costanti anche i consumi. Nell’ambito del possibile, mantenere la stessa andatura quando si procede in auto è un ottimo modo di non sprecare benzina (e denaro).

2. Evitare pesi inutili

Un veicolo che procede a pieno carico consuma di più. Un altro modo di limitare gli sprechi di benzina è quello di tenere la macchina vuota o, in ogni caso, evitare di andare in giro con il veicolo appesantito da ingombri che non servono, sia nel portapacchi che sui sedili.

3. Chiudere i finestrini

I finestrini aperti influiscono sull’aerodinamica della macchina, aumentando i consumi. Guidare con i finestrini chiusi è un’ottima soluzione per consumare meno benzina. Ovviamente, ciò è valido se anche l’aria condizionata resta disattivata.

4. Controllare la pressione delle gomme

La pressione delle gomme gioca un ruolo decisivo nel definire i consumi di un veicolo. La quantità di carburante sfruttata dall’auto dipende in modo diretto dall’attrito che essa deve contrastare. Se le gomme sono troppo gonfie o, al contrario, sono ad una pressione inferiore a quella indicata dal libretto di circolazione, l’attrito aumenta e, con esso, anche la benzina consumata.

5. Cambiare marcia per tempo

I giri del motore sono un altro fattore da non trascurare. Cambiare marcia quando il motore è a bassi giri, evitando sforzi inutili, consente di contenere gli sprechi di carburante ed è anche un’abitudine che tutela il rendimento e la resistenza del motore, al quale vengono evitati sforzi inutili.

LEGGI ANCHE: Installazione impianto GPL: costi e procedure

6. Frenare in anticipo

Quando si circola in città, accade spesso che le frenate siano frequenti e, talvolta, violente. Rallentare e frenare per tempo, evitando brusche interruzioni di marcia prima di un semaforo, un incrocio o una fila, è il modo migliore di procedere su circuiti urbani, mantenendo sempre un buon margine di sicurezza dal mezzo che ci precede.

7. Salite e discese

Prima di una salita, è opportuno aumentare leggermente la velocità di percorrenza, in modo da mantenere costanti i giri del motore. Prima di una ripida discesa, invece, è buona norma mettere l’auto in folle, così da sfruttare l’inerzia per procedere senza impiegare carburante.

Lascia un commento