Mete Italia estate 2020: le località più gettonate

L’Italia riparte dopo la quarantena. Tra i settori maggiormente colpiti dal lock down, vi è sicuramente quello turistico e, per tale ragione, il Governo ha varato un piano di incentivi che dà diritto fino a 500 euro per chi sceglie di restare in Italia per trascorrere le proprie vacanze estive 2020.

LEGGI ANCHE: Ferragosto last minute: 5 idee per organizzarsi all’ultimo

Come funziona il Bonus Vacanze

Il Bonus Vacanze 2020 è una delle misure inserite nel Decreto Rilancio e consiste in un bonus di un massimo di 500 euro, a seconda del numero di componenti della famiglia, da destinare a chi sceglie di trascorre le proprie vacanze estive in Italia. In particolare, l’incentivo è destinato a chi prenota il proprio soggiorno presso strutture ricettive italiane, ma non sarà usufruibile da tutti: si tratta infatti di un incentivo che potrà essere utilizzato solo da famiglie con un ISEE che non supera i 35.000 euro e potrà essere utilizzato a beneficio di un solo componente della famiglia. Per nuclei famigliari composti da due sole persone, il bonus sarà ridotto a 300 euro, e a 150 euro per nuclei famigliari di una sola persona. Esso sarà valido dal 1° luglio al 31 dicembre 2020.

L’importanza del turismo italiano

L’obiettivo del bonus è quello di rilanciare il settore alberghiero italiano, incoraggiando i turisti nostrani a organizzare viaggi all’interno dei confini nazionali. Per reagire alla paralisi economica di marzo e aprile e alla lentissima ripresa di maggio, infatti, risulta fondamentale elaborare soluzioni per incentivare la ripresa economica e permettere all’economia italiana di riprendere quota, trattenendo all’interno dei confini le proprie risorse. Il turismo in Italia rappresenta un settore cruciale che esprime, da solo, il 5% del PIL nazionale e che impiega il 6% della forza lavoro di casa nostra.

Vacanze 2020 in Italia: dove andare?

Dunque, restare in Italia per le vacanze estive 2020 non è solo un’opportunità, ma anche una scelta etica funzionale a dare manforte al proprio Paese. Non resta dunque che stabilire dove trascorrere le proprie vacanze! Secondo il Codacons, a livello regionale saranno Puglia e Sicilia le mete predilette, scelte sia da comitive di giovani e sia da coppie o famiglie. La regione dei trulli sarà infatti scelta dal 28% dei turisti, l’isola dal 24%. Al terzo posto risulta essere la Sardegna, scelta dal 18% di chi partirà in Italia.

Estate 2020 in montagna: cresce l’apprezzamento degli italiani

Sempre secondo il Codacons, il 2020 vedrà un aumento delle preferenze da parte di chi opterà per una vacanza in montagna: a tal proposito, circa il 15% degli italiani sceglierà come meta estiva 2020 il Trentino, ma anche Piemonte, Lombardia, Friuli e Veneto potranno contare su un ottimo indotto portato in dote dal Bonus Vacanze, con località ormai tradizionalmente apprezzate come Cortina d’Ampezzo, Santa Maria Maggiore e Valbruna in cima alle preferenze.

LEGGI ANCHE: Vacanza con il cane, come organizzarsi: guida definitiva

Previsto un sostanzioso calo delle partenze

Certamente, nonostante i provvedimenti governativi, il 2020 non sarà un anno facile per il turismo di casa nostra. Il Codacons stima infatti un calo delle partenze pari al 23% rispetto ai dati del 2019. Tra giugno e settembre partirà il 51% degli italiani, pari a 30 milioni di persone; nel 2019, il numero era stato di 39 milioni. Meno italiani partiranno e, inoltre, i soggiorni saranno più brevi: si stima infatti che, mediamente, le vacanze estive degli italiani dureranno solo sette giorni.

Lascia un commento