Didattica a Distanza: 5 strumenti digitali per la DaD

La seconda ondata di lockdown e chiusure parziali, varata dal Governo per contrastare il nuovo aumento dei contagi stimato dalla fine dell’estate, sta inevitabilmente colpendo anche la scuola. Anche se le direttive dell’Unione Europea indicano agli Stati di fare il possibile per tenere le scuole aperte, in molte regioni sono numerosi gli istituti che hanno dovuto chiudere i cancelli, ripiegando sull’ormai famosa Didattica a Distanza (DaD).

LEGGI ANCHE: Come migliorare la memoria: esercizi, trucchi e metodi

Didattica a Distanza: supporto per i docenti

La necessità di passare alla Didattica a Distanza ha messo in luce una serie di deficienze strutturali, che hanno a che fare sia con il divario digitale tra le classi meno abbienti e quelle del ceto medio-alto e sia una certa difficoltà evidenziata dal corpo docenti italiano (uno dei più anziani in Europa) a interfacciarsi con le tecnologie informatiche. Gli insegnanti hanno bisogno di maggior supporto da parte di istituzioni e genitori per poter portare avanti il proprio piano di studi. Qui sono elencati 5 strumenti digitali perfetti per semplificare la Didattica a Distanza.

G-Suite for Education

La Suite di Google è una risorsa gratuita disponibile per chiunque, dai privati alle aziende ai liberi professionisti. G-Suite for Education è la suite pensata appositamente per la didattica e fornisce una serie di strumenti perfetti per dare continuità all’apprendimento dei ragazzi. La suite di Google è accessibile attraverso una Gmail e comprende soluzioni come Hangouts Meet per creare videochiamate e chat interattive, Classroom attraverso cui creare una vera e propria classe virtuale, con tanto di lavagna online e bacheca in cui condividere materiale didattico, il Calendar per organizzare task, lezioni e impegni e i fogli di lavoro di Google, condivisibili in tempo reale online e che permettono a chiunque sia in possesso degli accessi di interagire con il documento. La suite comprende ovviamente anche Drive, il cloud di Google, e la Gmail.

WeSchool

WeSchool è una piattaforma di classe digitale sviluppata da TIM che consente di creare e organizzare la didattica a distanza tramite lezioni, materiale per l’apprendimento, test e verifiche, da caricare online in modo da renderle condivisibili con tutti i membri della classe. La piattaforma è accessibile sia da PC che da smartphone.

Fidenia

Fidenia è una piattaforma di social learning creata per consentire la creazione di classi virtuali e la gestione delle stesse. La piattaforma, oltre a offrire tutti i servizi tipici di quelle piattaforme (creazione di classi virtuali, videolezioni, condivisione di materiale didattico, ecc.), offre anche una serie di soluzioni innovative per la didattica, da test di verifica a idee digitali per stimolare la produttività dei ragazzi.

Edmodo

Edmodo è un innovativo sistema elettronico per la gestione della DaD che possiamo definire un vero e proprio social network educativo. Il suo funzionamento è molto intuitivo e permette agli insegnanti di proporre videolezioni o qualunque altro tipo di contenuti multimediali e agli studenti di interagire con essi, ponendo domande, inserendo considerazioni personali. Inoltre, Edmodo consente ai ragazzi di organizzarsi in piccoli gruppi di lavoro per studiare e approfondire insieme, in modo interattivo e dinamico.

LEGGI ANCHE: Facoltà con più sbocchi lavorativi: te ne consigliamo 5!

Redooc

Redooc è una piattaforma digitale per la didattica pensata per gli alunni più giovani, ma anche per quelli che evidenziano Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e Bisogni Educativi Speciali (BES). Redooc è orientato a creare un supporto solido per attività fondamentali come scrivere, leggere, fare calcoli e, in generale, utilizzare la logica e allenarla al meglio (infatti è uno strumento utilissimo anche per la preparazione alle prove Invalsi). La piattaforma presenta un design minimale e un sistema di utilizzo molto semplice ed è accessibile da PC, smartphone e tablet.

Lascia un commento